L’olio fa bene ai bambini

L’olio extravergine d’oliva è un vero e proprio tesoro per il nostro organismo, fonte di antiossidanti, polifenoli e vitamine ed in grado di tenere sotto controllo il colesterolo cattivo, preservare il cervello da malattie neurodegenerative e difendere le ossa.

Per tutti questi motivi, anche nel corso di una dieta per perdere peso non è possibile rinunciare completamente all’olio evo e tutti i nutrizionisti concordano nella sua importanza in una corretta alimentazione. Ancora più importante è inserire l’olio extravergine d’oliva nella dieta dei bambini fin dalle prime pappe o, meglio, durante la gestazione, per la salute della mamma e del nascituro.

Studi condotti da Università e Centri di Ricerca hanno dimostrato che l’olio evo avrebbe delle ripercussioni positive sulla salute del bambino, riducendo il rischio di una patologia molto diffusa, il broncospasmo del lattante. L’assunzione di questo prezioso alimento, poi, deve essere mantenuta costante nel corso della crescita. Secondo il parere di autorevoli medici e ricercatori, infatti, proprio la presenza di tante sostanze benefiche avrebbe un’importanza fondamentale nel preservare l’individuo da future malattie cardiovascolari, respiratorie e neurodegenerative, dal diabete, dalle neoplasie e da altre patologie croniche.

La predisposizione verso queste malattie, infatti, è ormai accertato che fa parte del patrimonio genetico della persona. E’ nei primissimi anni di vita, però, che un’alimentazione corretta può influire positivamente sullo sviluppo futuro evitando l’insorgenza di queste malattie. Non bisogna pensare , inoltre, che esso potrebbe comportare problemi di sovrappeso perché, se inserito in modo corretto nell’alimentazione, può anche contribuire a prevenire l’obesità in età adulta. Si tratta di un alimento ad alta digeribilità e per questo particolarmente indicato nelle diete dei bambini in quanto, oltre a ridurre l’acidità ed a proteggere le mucose gastriche, combatte la stipsi a cui spesso i più piccoli sono soggetti.

L’olio, però, è prezioso per i bambini non solo attraverso l’alimentazione ma anche al posto di creme o unguenti, magari di origine chimica, che potrebbero far sviluppare allergie già dai primi anni. In caso di arrossamenti o cute secca via libera ai rimedi della nonna per alleviare i piccoli problemi della pelle legati spesso all’uso dei pannolini.

L’olio extravergine di oliva sottocosto

L’olio extravergine d’oliva è una delle eccellenze italiane più conosciute ed apprezzate all’estero, frutto di tradizioni ed esperienze che affondano le loro radici in epoche lontanissime oltre che legato ad un territorio particolarmente favorevole alla coltura di uliveti secolari. Ovunque, da nord a sud, tranne rare eccezioni, è possibile gustare un olio evo di ottima qualità seppure con caratteristiche organolettiche differenti.

Eppure proprio noi italiani, fra i maggiori produttori di olio extravergine d’oliva al mondo, corriamo il rischio di acquistare prodotti scadenti allettati, magari, dalle offerte della grande distribuzione. La maggior parte dell’olio in commercio non è al 100% italiano ma viene miscelato con oli provenienti da altre nazioni della comunità europea e, spesso, anche extraeuropee dove le leggi in materia di coltivazione e produzione non sono così rigorose come quelle italiane. Tutto questo, naturalmente è a discapito del consumatore e della sua salute.

Ognuno deve essere consapevole del fatto che l’olio evo è un prodotto di grande qualità e come tale ha dei costi sotto i quali non è possibile proprio scendere. Cerchiamo di capire insieme il perché. La cura di un uliveto è molto costosa poiché si tratta di alberi che devono essere seguiti durante tutto l’anno: potati, concimati e preservati da insetti e parassiti estremamente dannosi per il rendimento finale, come il caso della mosca olearia che ogni anno mette a repentaglio tonnellate di raccolto. Sia che vengano usati pesticidi chimici sia che si ricorra alla lotta biologica, si tratta sempre di metodi molto costosi che incidono sul prezzo finale. La raccolta viene fatta quasi sempre a mano o, quando il terreno lo permette, con uno scuotitore meccanico che, comunque, lascia cadere le olive a terra su un telo. Queste, poi, devono essere raccolte, pesate, lavate e selezionate. L’olio migliore si ottiene con spremitura a freddo poiché in questo modo vengono preservate le caratteristiche del frutto e l’olio risulta più fruttato, meno acido e più corposo ma ciò richiede, naturalmente molto tempo.

Per questi motivi non è possibile trovare sul mercato un olio extravergine d’oliva di alta qualità che abbia un prezzo medio inferiore agli 8,00-9,00 euro al litro mentre, un olio biologico può costare dai 12 euro in su. Fatta salva la libertà di scelta di ognuno, bisogna essere consapevoli del fatto che un olio evo in vendita a 3,00 euro al litro non può che essere un prodotto di scarsa qualità e soprattutto non al 100% italiano poiché frutto di miscele con oli anche di provenienza extraeuropea.

Olio extravergine di oliva artigianale

Spesso nelle ricette di cucina o in molte trasmissioni incentrate sul cibo viene citato l’olio extravergine d’oliva artigianale. Non tutti però sanno di cosa si tratti esattamente. Ebbene, questo tipo di olio è un prodotto di elevato standard qualitativo molto diverso da quello che viene prodotto al livello industriale. L’olio industriale infatti è una miscela di oli che provengono da una filiera non controllata. Può capitare che abbia anche qualità nutritive buone ma il sapore generalmente è senza carattere. È pressoché impossibile riconoscere mediante l’assaggio un olio industriale prodotto da un marchio o da un altro.
La differenza che c’è fra un olio extravergine d’oliva di tipo industriale e quello artigianale sta nella lavorazione effettuata dal frantoiano. L’olio di questo tipo attualmente domina il 26% del mercato totale dell’olio d’oliva e la sua commercializzazione è ben regolamentata. Il frantoiano non ha solo il compito di frangere le olive ma sceglie la tipologia di mola che macina i frutti e il tempo di gramolatura. Sembrano dettagli ma in realtà questi particolari influiscono sulla qualità e il gusto dell’olio che si otterrà alla fine.
Inoltre, osservando il grado di maturazione delle olive, il frantoiano in base alla sua esperienza sceglie la temperatura alla quale verrà lavorata la pasta di olive appena gramolata. Solo così si ottiene un ottimo prodotto artigianale che quasi mai si trova sui banchi della grande distribuzione ma deve essere acquistato direttamente presso i produttori.
L’olio extravergine d’oliva artigianale è un prodotto di eccellente qualità che può essere adoperato a crudo da tutti quelli che prediligono un’alimentazione salubre e ben equilibrata. Può essere consumato senza controindicazioni dalle donne durante la gravidanza e dai bambini nella fase dello svezzamento. Contiene polifenoli, omega 6 e omega 3 e una buona percentuale di vitamina E. il suo consumo abituale aiuta a migliorare la circolazione e previene il gonfiore soprattutto agli arti inferiori.
Secondo l’attuale D.Lgs 109/92, la data di scadenza dell’olio extravergine d’oliva artigianale deve essere stabilito o dal produttore stesso o dal confezionatore. Non esiste però un termine preciso entro il quale consumare il prodotto in questione perché dipende molto dalla tipologia d’oliva, dal grado di maturazione delle olive quando sono state frante e dalla corretta modalità di conservazione. In linea di massima si può dire che l’olio per un anno continua a conservare elevate percentuali di polifenoli, poi decadono lentamente. Consumare l’olio dopo un anno significa avere a disposizione comunque un prodotto di ottima qualità ma con proprietà ridotte. Per una corretta conservazione è indispensabile mantenere l’olio al riparo da fonti di calore e luminose in contenitori di vetro scuro.

Bestseller No. 1
2 confezioni da 500gr di Tarallini pugliesi artigianali con lievito madre ed olio extravergine di oliva. 4 Gusti
  • 2 confezioni da 500 gr con gusti MIX
  • Prodotto artigianale lavorato a mano.
  • Ingredienti: Farina di Frumento, acqua, lievito madre (naturale), olio extra-vergine di oliva.
  • Prodotto lavorato quotidianamente e spedito 24 ore dopo la data dell'ordine a garanzia di freschezza e fragranza.
Bestseller No. 2
4 confezioni da 300gr di Tarallini pugliesi artigianali con lievito madre ed olio extravergine di oliva. Olio d'Oliva
  • 4 confezioni da 300 gr al gusto OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
  • Prodotto artigianale lavorato a mano.
  • Ingredienti: Farina di Frumento, acqua, lievito madre (naturale), olio extra-vergine di oliva.
  • Prodotto lavorato quotidianamente e spedito 24 ore dopo la data dell'ordine a garanzia di freschezza e fragranza.

L’olio extravergine di oliva fruttato

La caratteristica principale che distingue un olio extravergine d’oliva fruttato è il suo inconfondibile aroma. È lo stesso che ha la polpa di un’oliva schiacciata con le mani. Per fruttato dunque s’intende quell’insieme di profumi che l’olio franto emana ma anche dei suoi sapori. Esistono tre tipologie diverse di olio fruttato ovvero quello leggero, il fruttato medio e l’olio fruttato intenso.

L’olio fruttato verde ha un sapore molto forte di oliva acerba mentre quello maturo ha un gusto più delicato che molto assomiglia a quello delle olive giunte al giusto grado di maturazione.
L’olio alla stregua del vino deve rispettare delle regole precise di abbinamento ai vari cibi: ecco perché devono essere conosciute a fondo le sue caratteristiche. In particolare l’olio fruttato può avere un gusto tendente all’amaro oppure piccante. Entrambi sono ricchi di polifenoli ma di natura diversa.

L’olio fruttato leggero ha un aroma molto delicato mentre quello più intenso è caratterizzato da un sapore molto più deciso. Il gusto dell’olio varia in base ai luoghi di coltivazione degli olivi, alle temperature, alla tipologia di olive adoperate per farlo e in base a molti altri particolari.

L’olio fruttato proveniente dal nord Italia ad esempio è indicato per condire risotti mentre quello toscano, più corposo e piccante, è molto adatto per preparare carni rosse o selvaggina. L’olio che arriva dalla Puglia ha un sapore delicato ed è ottimo per condire insalate a crudo o per insaporire tutte le specialità a base di pesce.

Bestseller No. 1
5 litri - Olio extravergine di oliva OGLIAROLA SALENTINA - 100% italiano - olio evo ottimo fruttato gusto INTENSO
  • Olio NOVELLO extravergine d'oliva OGLIAROLA SALENTINA - 100% pugliese
  • COLORE Giallo dorato intenso, con riflessi verdolini, limpido
  • Raccolto Ottobre 2017 - Olio da olive dell'Azienda Agricola Melcarne Andrea dotato di frantoio aziendale
  • Acidità 0,25% - Fruttato medio con percezione di mandorla e alloro fresco
  • 1° classificato - Concorso "L'ORO D'ITALIA 2016"
Bestseller No. 2
5 litri - Olio extravergine di oliva BIOLOGICO monovarietale LECCINO - 100% italiano - olio evo bio fruttato gusto DELICATO
  • Olio extravergine d'oliva LECCINO Biologico, 100% olio italiano estratto a freddo interamente da olive Leccine coltivate dall'Azienda Agricola Melcarne Andrea dotato di frantoio aziendale con i più alti standard tecnologici ed igienico-sanitari. AZIENDA MELCARNE ANDREA è certificata alla vendita di alimenti biologici da ECOGRUPPO ITALIA srl, IT BIO 008. Il nostro certificato è disponibile presso l'organo di controllo con il numero di riferimento 8A17/4.
  • Nella seconda foto c'è il report di analisi effettuate da un laboratorio chimico accreditato, da cui si evince che il presente Olio di Oliva è EXTRAVERGINE, ha superato positivamente il test di multi-residualità, pertanto si conferma la certificazione di prodotto BIOLOGICO
  • Raccolto Ottobre 2017 in agro di proprietà ad Alessano (provincia di LECCE)
  • Acidità 0,15% - Fruttato verde con percezione di erba verde appena tagliata. Al palato è delicato, genuino, piacevole ed equilibrato da leggerissime note amarognole; queste ultime giustificate dalla presenza di polifenoli che grazie alla loro azione antiossidante prevengono molte malattie, migliorano la circolazione del sangue.
  • Menzione di MERITO al Concorso "L'ORO D'ITALIA". Azienda selezionata da SLOW FOOD editore
Bestseller No. 3
De Cecco Olio Extravergine il Fruttato - 1 Bottiglia
  • Olio Extra Vergine di Oliva Fruttato
  • Ottenuto da oli extra vergine di oliva originari dell'unione europea
  • per piatti saporiti

Olio extravergine di oliva non filtrato

L’olio extravergine di oliva non filtrato ha una colorazione molto intensa ed è torbido. Le particelle di oliva rimaste in sospensione lo rendono infatti opaco.
Dalla macinatura delle olive si ottiene una parte solida e una liquida formata da olio e acqua di vegetazione. Successivamente il liquido ottenuto deve essere sottoposto alla separazione: fino a non troppi anni fa l’olio veniva separato per decantazione. Si lasciava riposare in contenitori e l’olio poco a poco veniva tutto in superficie. Con l’arrivo di nuove tecnologie adesso la separazione dell’olio dall’acqua viene effettuata con un separatore di tipo centrifugo. Dopo la separazione l’olio rimane torbido e denso perché continua a contenere particelle di polpa di olive e molecole di acqua in minime quantità. Solo mediante la filtrazione possono essere tolte tutte queste impurità che però danno al consumatore un senso di prodotto artigianale integrale. Queste particelle però, con il corso del tempo, si depositano sul fondo della bottiglia creando uno strato poco bello da vedere. Inoltre le particelle fanno diminuire drasticamente i tempi di conservazione dell’olio. La filtrazione dunque è un passaggio necessario per avere un olio extravergine d’oliva caratterizzato da ottime proprietà organolettiche e che si mantenga a lungo nel corso del tempo. In questi ultimi anni sono stati immessi in commercio numerosi oli extravergini integrali indicati in etichetta come 100% naturale, non filtrato o grezzo. Spesso proprio a queste tipologie di oli vengono attribuite migliori qualità organolettiche e un maggior valore nutrizionale. Ciò è vero solo se l’olio viene consumato entro uno o al massimo due mesi dalla data di produzione.
La conservazione dell’olio dipende esclusivamente dal passaggio noto come filtrazione ma anche da altri fattori come ad esempio l’esposizione a una fonte luminosa. L’olio deve rimanere sempre al buio per non degradarsi rapidamente assumendo il classico sapore di rancido. Infatti la luce abbinata all’ossigeno da inizio a un circolo vizioso di rapida degradazione riducendo drasticamente il contenuto di polifenoli e vitamina E. La presenza di molecole di acqua all’interno dell’olio non filtrato nel corso dei mesi innalza l’acidità del prodotto e di conseguenza la sua qualità iniziale non sarà più la stessa. Filtrando dunque l’olio extravergine d’oliva, acquista una stabilità maggiore e resiste in maniera ottimale allo scorrere del tempo senza alterarsi troppo.

 

Bestseller No. 1
Olio Extravergine d'Oliva - Frantoio Tuscus "Tages" - 3 litri (2748 gr)
  • Extravergine di oliva 100% italiano 3 litri
  • La dolce armonia di un fruttato leggero
  • Estratto a freddo campagna 2017/2018
  • Per condire le insalate e il pesce

L’olio extravergine di oliva spray

Da oramai una decina d’anni sul mercato si può acquistare l’olio extravergine d’oliva spray. Si tratta di olio extravergine d’oliva di buona qualità che viene imbottigliato in contenitori dotati di erogatore spray. In genere la bottiglia viene portata direttamente in tavola per condire al momento insalate, pasta e molto altro ancora. Il sistema spray evita gli sprechi e riduce il quantitativo di prodotto adoperato. Permette inoltre di condire quello che si desidera in maniera omogenea e pratica, senza sporcare.

È un prodotto che ha una grande attrattiva soprattutto per il mercato estero e ne viene esportata quotidianamente una grande quantità. L’olio extravergine di oliva spray viene venduto sia al naturale che aromatizzato con erbe o spezie. Molto ricercato è quello in cui viene messa in infusione la polvere di curcuma: oltre al suo sapore, viene apprezzato per le proprietà dell’olio che vengono addizionate a quello della preziosa spezia.

Per condire verdure lessate o insalate miste, è da preferire l’olio spray arricchito con rosmarino. Ha un gusto inconfondibile e aggiunge sapore anche al piatto più anonimo e meno appetitoso.
Anche l’olio spray, come quello contenuto in altri tipi di recipienti, deve essere mantenuto al buio e lontano da fonti di calore affinché conservi le sue proprietà organolettiche pressoché inalterate.

Acquista in sicurezza attraverso Amazon, approfitta di queste offerte!

 

Bestseller No. 1
Olio Extra Vergine di Oliva Spray 400ml
  • Olio Spray Extra Vergine di Oliva 100% italiano di categoria superiore spremuto a freddo.
  • Dal gusto inconfondibile, equilibrato ed armonico con note di olive verdi ed erba fresca. Piacevolmente piccante.
  • Il flacone spray non contiene gas, né conservanti, né additivi.
Bestseller No. 2
Olio extravergine di oliva 100% italiano, estratto a freddo (6 x 250 ml)-Con lo spray risparmi fino al 90% di prodotto
  • Olio extra vergine italiano 100% estratto a freddo
  • Olio extravergine di oliva
  • Alta qualità e consumo ridotto
  • SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA
Bestseller No. 3
Frylight Extra Vergine Di Oliva 190ml Olio Spray
  • Frylight Extra Vergine Di Oliva 190ml Olio Spray
  • Frylight Extra Virgin Olive Oil Spray 190ml
  • Quantità: 1

Il migliore olio extravergine di oliva estratto a freddo

La spremitura a freddo, per definizione, s’intende il processo produttivo di diverse tipologie di oli vegetali mediante un processo meccanico di spremitura. Con questo sistema si produce olio extravergine d’oliva ma anche olio vergine d’oliva e olio di semi di girasole. La temperatura di estrazione deve rimanere rigorosamente al di sotto dei 27°C nel caso si produca olio extravergine d’oliva.
La spremitura a freddo effettuata nei frantoi di vecchio stampo attualmente non viene più effettuata se non in casi molto rari. Questa tecnica consisteva nello spremere le olive due volte di seguito mediante l’utilizzo di presse idrauliche.
L’olio extravergine di oliva estratto a freddo mantiene inalterate tutte le caratteristiche organolettiche e nutrizionali che con temperature troppo elevate scomparirebbero o sarebbero presenti in percentuali molto inferiori. Il grande quantitativo di vitamine contenute potenzia i benefici che si hanno con il suo abituale consumo.
La temperatura della spremitura a freddo misurata è quella della pasta delle olive frante. Nella fase di mescolamento non può in nessun caso oltrepassare i canonici 27°C. La frantumazione delle olive può essere effettuata con sistemi molto diversi fra loro. Se quella adoperata per secoli prevedeva lo schiacciamento mediante la rotazione di pesanti ruote di granito, attualmente si fa un largo impiego dei frangitori moderni seguiti poi da i cosiddetti decanter. L’estrazione a freddo attualmente è il metodo più adoperato da chi ha oliveti per produzione di olio a uso familiare o da aziende che lavorano i prodotti del territorio. Questo sistema consente di migliorare notevolmente la qualità del prodotto finito, assecondando un mercato sempre più propenso a scegliere prodotti di qualità.
Le fasi principali della frangitura delle olive a freddo sono il lavaggio iniziale, la macinatura per creare la pasta da frangere, la pressatura e infine la centrifugazione per separare l’acqua di vegetazione dall’olio. Alla fine del processo produttivo l’olio viene filtrato per eliminare eventuali residui di polpa o noccioli rimasti.
L’olio extravergine d’oliva estratto a freddo, concludendo, consente di avere sulla tavola un alimento di eccellente qualità, ricco di polifenoli, vitamine e altre sostanze preziose per la salute.

Acquista in sicurezza attraverso Amazon, approfitta di queste offerte!

 

Bestseller No. 1
Olio extravergine di oliva 100% italiano, estratto a freddo (6 x 250 ml)-Con lo spray risparmi fino al 90% di prodotto
  • Olio extra vergine italiano 100% estratto a freddo
  • Olio extravergine di oliva
  • Alta qualità e consumo ridotto
  • SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA
OffertaBestseller No. 3
Probios Olio Extravergine d'Oliva dei Colli Veronesi Estratto a Freddo - 750 ml
  • Probios olio extravergine di oliva dei colli Veronesi 750ml BIO
  • BIO
  • Extravergine

Il mercato dell’olio di oliva – dicembre 2017

La produzione mondiale della campagna 2017/2018 dovrebbe restare sotto i tre milioni di tonnellate, con un incremento del 14% rispetto ai 2,6 milioni di tonnellate della campagna precedente. Risultato questo sicuramente positivo anche se non all’altezza di aspettative che erano ben al di sopra di tali volumi.
La Spagna ha scontato l’annata particolarmente siccitosa con una riduzione stimata del 15% che porta la produzione poco al di sopra del milione di tonnellate. C’è molta soddisfazione, invece, in termini di stato di salute delle olive perché l’assenza di malattie quest’anno ha giocato in favore della qualità.  Incrementi piuttosto rilevanti si prevedono in Grecia (+44%) e in Turchia (+62) per un volume che in entrambi i casi si stima a 280 mila tonnellate. In Tunisia la produzione della campagna 2017/2018 si presenta piuttosto abbondante grazie anche all’entrata in produzione di nuovi impianti e ad altri importanti investimenti fatti nel settore; le stime ufficiali Coi parlano di 220 mila tonnellate, più del doppio rispetto alla campagna scorsa, ma l’asticella potrebbe anche posizionarsi più in alto viste le prime notizie dalla Tunisia sulle frangiture che registrano rese alte rispetto alla norma.

Fonte: Ismea Mercati

Come avere una pelle perfetta

In questo articolo vi presentiamo alcuni consigli naturali su come avere una pelle perfetta.

Durante l’inverno è normale che la pelle del viso diventi secca e squamosa. Il freddo e l’aria secca invernale possono rovinare la nostra pelle liscia. Altri fattori, oltre a quelli ambientali, possono contribuire a rendere secca la pelle anche durante le altre stagioni, quali l’invecchiamento, carenze nutrizionali e anche, in parte, predisposizioni genetiche.

Sul mercato ci sono molte creme idratanti per combattere la pelle secca, alcune di esse molto efficaci, ma spesso sono vendute a prezzi proibitivi.

Esistono però rimedi naturali e poco costosi che possiamo utilizzare per far tornare la nostra pelle ad uno stato sano, rendendola più liscia ed idratata. Vediamo alcuni consigli da seguire per avere una pelle perfetta.

La pulizia del viso è molto importante, indipendentemente dalla stagione; consigliamo di pulire il viso con latte freddo e un batuffolo di cotone per ridurre l’eccessiva secchezza.

Lo scrubbing è importante ma non bisogna esagerare: trattamenti troppo invasivi possono causare abrasioni e rendere la pelle ancora più secca.

Quello che è importante per avere una pelle perfetta è eseguire con regolarità alcuni trattamenti tonificanti e idratanti utilizzando ingredienti che potete trovare nel vostro frigorifero. Ci sono centinaia di ingredienti nella vostra cucina tra i quali alcuni sono molto efficaci per rendere la pelle del viso morbida ed elastica, utili soprattutto nella stagione invernale.

L’olio extravergine di oliva è l’elemento principe della vostra cucina, non solo per i benefici che può dare nella vostra dieta, ma anche come ingrediente da utilizzare per rendere la vostra pelle più giovane e bella. L’olio d’oliva contiene infatti molti antiossidanti e acidi grassi sani che sono ottimi per la vostra pelle.

Utilizzate l’olio extravergine di oliva sul vostro volto, massaggiando con movimenti dolci e circolari per qualche minuto. Lavate alla fine con acqua calda assicurandovi di asciugare con un panno morbido. Per il vostro corpo, prima di fare la doccia, strofinate un po’ di olio d’oliva sulle vostre mani, gambe e altre parti del corpo con pelle secca e massaggiate delicatamente. Fate la doccia e poi applicate una crema idratante leggera.

All’olio di oliva potete aggiungere mescolati altri ingredienti naturali come un purè di banana matura, un frullato di avocado, un cucchiaio di miele, considerato anch’esso uno dei migliori idratanti naturali o un cucchiaio di yogurt, la cui azione delicatamente esfoliante rimuoverà la pelle secca e lascerà la pelle più giovane e fresca.

Ricordate infine di bere abbondante acqua che contribuirà ad idratare la vostra pelle rendendola più liscia e bella. Seguite questi consigli e avrete una pelle perfetta in tutte le stagioni.

Pressione alta?

L’alta pressione sanguigna, nota come ipertensione, è un disturbo che colpisce numerose persone in Italia e nel mondo. Si tratta di una patologia che va tenuta monitorata sotto stretto controllo medico perché, se trascurata, può favorire malattie pericolose.

A volte una pressione alta del sangue non dà origine a chiari ed evidenti sintomi, per questo le persone più a rischio vanno tenute controllate. Uomini e donne in sovrappeso, di età superiore ai 65 anni, che seguono una dieta ricca di sale e che fanno poco esercizio fisico devono periodicamente verificare il livello di pressione sanguigna. Gli esperti suggeriscono alle persone sopra i 40 anni di misurare la pressione almeno una volta all’anno o più spesso in caso di fattori che possono favorire l’ipertensione.

E’ importante evitare di fumare e consumare alcoolici, fare esercizio fisico regolare, perdere il peso in eccesso e non sottoporre il proprio corpo ad eccessivi livelli di stress.

Ci sono poi importanti raccomandazioni riguardanti l’alimentazione: innanzitutto è consigliato seguire una dieta mediterranea, ricca di olio di oliva, aglio, frutta, verdura, noci e latticini a basso contenuto di grassi, proteine fornite attraverso l’assunzione di pesce e pollo, limitando il più possibile la carne rossa. Questo tipo di dieta favorisce l’assunzione di potassio, calcio, magnesio, vitamine antiossidanti e fibre, che aiutano a far diminuire una pressione sanguigna troppo alta.

Gli esperti suggeriscono che solo l’aggiunta di due cucchiai di olio extravergine d’oliva alla nostra dieta ogni giorno può abbassare la pressione sanguigna in modo consistente entro 8 settimane.

L’introduzione della barbabietola, ricca fonte di nitrati, nei nostri pasti ha un potente effetto di dilatazione dei vasi sanguigni ed aiuta ad abbassare la pressione sanguigna. L’effetto è lo stesso sia che la mangiamo cotta o cruda o se beviamo il suo succo; ricerche mostrano che funziona meglio di alcuni farmaci anti-ipertensivi.

Ridurre l’assunzione di sale può ridurre la ritenzione di liquidi, migliorare l’elasticità delle arterie e aiutare a portare la pressione del sangue verso il basso.

Gli esperti dicono che il magnesio aiuta a rilassare le arterie e ad abbassare la pressione arteriosa proteggendo contro la calcificazione delle arterie coronarie.

Una ricerca che ha coinvolto oltre mezzo milione di persone avrebbe dimostrato che le persone con le più alte assunzioni giornaliere di magnesio hanno il 33 per cento in meno di probabilità di avere un attacco di cuore o un ictus rispetto alle persone con assunzioni più basse. Le fonti dell’alimento includono noci, semi, foglie verde scure, fagioli, pesce, cereali integrali e cioccolato fondente.

Aumentare i livelli di calcio contenuto nei latticini, foglie verdi scure, cereali integrali e altri alimenti ricchi di calcio abbassa la pressione sanguigna, oltre ad offrire una certa protezione contro le complicanze oculari associate all’ipertensione.

Quando aumentiamo l’assunzione di calcio, è importante assicurarsi di avere anche buone assunzioni di vitamina D, vitamina K e magnesio in modo che il calcio venga elaborato correttamente nel corpo. Anche la vitamina D prodotta nella pelle durante l’esposizione al sole ha un effetto ipotensivo e può ridurre il rischio di ictus.