Le calorie dell’olio extravergine di oliva

L’olio extravergine di oliva è un condimento che è oramai diventato irrinunciabile. Essendo in grado d’insaporire praticamente qualunque pietanza, perfino quelle meno gustose, viene utilizzato nelle più svariate preparazioni: dall’antipasto al secondo, passando per il primo e ovviamente per il contorno, ma anche nel dessert. Sì, perché la sua particolare fluidità è in grado di rendere soffice qualunque dolce e di conferirgli la consistenza che ci si aspetta da esso.

Non resta che capire, a questo punto, quale sia l’apporto calorico dell’olio extravergine di oliva. È opinione generale che faccia ingrassare, ma non è esattamente così. Posto che il suo utilizzo non debba essere indiscriminato, è bene sottolineare che 100 gr di olio extravergine di oliva crudo possiedono 884 calorie. Detto così sembrerebbe un’enormità, soprattutto se si considera che stiamo parlando di un condimento e non di un alimento vero e proprio, ma è doveroso specificare che i grassi in esso contenuti sono in grado di apportare innumerevoli benefici all’organismo.

Un discorso a parte va fatto, come noto, nel caso in cui si debba calcolare l’apporto calorico di un alimento fritto nell’olio: basti pensare che in tal caso le calorie di una pietanza possono addirittura quintuplicarsi. Meglio condire gli alimenti a crudo allora, così da essere certi di godere solo ed esclusivamente degli aspetti benefici dell’olio extravergine di oliva.

Lascia un commento